Home Visita Informazioni
Malattie Interventi Video Rassegna Stampa

la Prevenzione

La prevenzione in medicina è caratterizzata da quell’insieme di azioni finalizzate ad impedire o ridurre il rischio che si verifichino eventi nefasti.


E’ noto a tutti infatti che quasi tutti i tumori in stadio precoce hanno una percentuale di curabilità molto elevata, mentre gli stessi tumori, in fase più avanzata, portano inesorabilmente a morte.


Inoltre una prevenzione efficace, insieme con le moderne tecniche  chirurgiche e chemioterapiche, potrebbe quasi azzerare la necessità di confezionare un ano addominale definitivo, ciò che è tuttora l’eventualità più temuta dai pazienti, che spesso per questo, per superficialità o per pudore celano i propri sintomi, che ancora parecchi reputano vergognosi.


Leggi tutto

Rettocele.itPagina Facebook Massimo MongardiniPagina Twitter di Massimo MongardiniPagina Google Plus di Massimo Mongardini


Copyright

Tutti i diritti di testi e immagini contenuti nel sito sono riservati ai curatori editoriali delle pagine, agli autori originari dei documenti e ai detentori di diritti delle eventuali edizioni precedenti. Non ne è consentito alcun uso a scopi commerciali se non previo accordo. Sono consentite la riproduzione e la circolazione in formato cartaceo o su supporto elettronico portatile (off-line) ad esclusivo uso scientifico, didattico o documentario, purché i documenti non vengano alterati in alcun modo sostanziale, ed in particolare mantengano le corrette indicazioni di data, paternità e fonte originale. Link da altri siti web sono graditi, soprattutto se ne verrà data comunicazione alla redazione, per facilitare la tempestiva comunicazione di eventuali successive variazioni. È vietato ogni genere di mirroring (duplicazione) su altri siti, a meno di specifici accordi con la redazione.


Il messaggio informativo contenuto nel presente sito è diramato nel rispetto delle linee guida contenute nelle "Direttive per l'autorizzazione della pubblicità e dell'informazione su siti internet e per l'uso della posta elettronica per motivi clinici" - Delibera 129/2007 adottata dal Consiglio Direttivo dell'Ordine dei Medici di Roma in data 19 Giugno 2007.

Allegato: Delibera 129/2007 (sito www.ordinemediciroma.it)

Pagina Linkedin di Massimo Mongardini

Evoluzione nel tempo delle Tecniche Chirurgiche nel trattamento della Patologia Emorroidaria


Intervista realizzata da Medicina e Informazione al Prof. Massimo Mongardini
Quale chirurgia mirata oggi con la Tecnica Stapler (anche in presenza di prolasso rettale)



Emorroidi


Le emorroidi sono strutture anatomiche presenti sin dalla nascita in tutti gli individui, come una sorta di cuscinetti vascolari (formati da arterie e vene) localizzati all’interno del canale anale. Si distinguono in interne ed esterne e contribuiscono alla continenza delle feci ed alla discriminazione di liquidi e gas. L’afflusso e il deflusso del sangue ne determinano dimensioni ed un corretto funzionamento.

L'arcispedale Santo Spirito in Saxia


Come era organizzata l’assistenza ospedaliera nell’Ottocento?


Silvia Mattoni, Massimo Mongardini, Marco Scarnò


Prefazione di Maria Rosaria Valensise


Video

Evoluzione nel tempo delle Tecniche Chirurgiche nel trattamento della Patologia Emorroidaria


Rappresenta lo scivolamento verso il basso della vescica che si fa strada in vagina per l'indebolimento dei suoi legamenti sospensori e per la debolezza delle strutture pelviche.

I sontomi sono rappresentati da dolore gravativo (senso di pensantezza), in rapporto al grado di scivolamento della vescica che può anche protrudere (uscire) dal meato vulvare, alterazioni dello svuotamento vescicale, dispareunia (rapporti sessuali dolorosi).


Enterocele


Rappresenta lo scivolamento verso il basso della vescica che si fa strada in vagina per l'indebolimento dei suoi legamenti sospensori e per la debolezza delle strutture pelviche.

I sontomi sono rappresentati da dolore gravativo (senso di pensantezza), in rapporto al grado di scivolamento della vescica che può anche protrudere (uscire) dal meato vulvare, alterazioni dello svuotamento vescicale, dispareunia (rapporti sessuali dolorosi).


Fistola ano-rettale


Tramite neoformato che mette in comunicazione l'ano o il retto con la cute perianale. Si forma spontaneamente o per consentire lo svuotamento di un ascesso perianale. Si può anche formare per diverticoliti, tumori, traumi, Crohn e TBC. Le fistole perianali possono mettere a repentaglio la continenza fecale in base ai rapporti con gli sfinteri anali (le fistole si distinguono in: superficiali o sottomucose, intersfinteriche, transfinteriche, sovrasfinteriche ed extrasfinteriche).


Chirurgia ricostruttiva del pavimento pelvico

Intervista al Prof. Massimo Mongardini da MdWeb TV.

Rassegna Stampa

Malattie

Evento

Pontificia Università della Santa Croce
Roma, 11-12 Dicembre 2014

Presidente Onorario: Antonio Longo

Presidenti:
Giuseppe Paolo Ferulano
Massimo Mongardini

Coordinamento Scientifico:
Antonio Capomagi
Francesco Crafa
Adolfo Renzi

OBIETTIVO: DOLORE ZERO!
Novità, presidi e strategie nella terapia delle patologie pelvi-perineali

Programma

Lettera presentazione ai soci

Save the date Ufficio Stampa